Con il passare del tempo, anche la pelle del corpo perde la sua elasticità, non è più tonica e presto può presentarci un conto molto salato, mostrandosi in tutta la sua “pesante mollezza”.

Mi è capitato spesso di sentire persone che pensano che basti fare parecchia attività fisica per risolvere lo sgradevole inestetismo della pelle flaccida. E forse lo credi anche tu.

In verità non è esattamente così!

Per spiegarti cosa intendo, è indispensabile che ti introduca una distinzione fondamentale: quella fra “pelle tonica” e “muscolo tonico”.

Muscolo e pelle sono due strutture dell’organismo con caratteristiche molto diverse: il primo è un tessuto di fibre lunghe, disposte in blocchi di “fascicoli” ed estremamente irrorate dal sistema circolatorio. La sua funzione è di sostegno, postura e movimento.

Fibre muscolari corpo umano

Credits: crosystem.it

La seconda, la pelle, è un organo di barriera, fatto di cellule “cubiche”, molto ravvicinate fra di loro che ricordano una palizzata. La cute è fondamentale per proteggerci da ciò che avviene al di fuori di noi.

Cellule epiteliali umane

Credits: Getty Images

Un corpo perfetto, sano e in forma, specie superati i 40 anni, è un corpo che ha sia pelle che muscolo tonici, e, come avrai capito, non si tratta della stessa cosa.

Per fartelo capire, voglio illustrarti il caso più frequente di tutti: un muscolo allenato, definito e forte – in altre parole tonico – letteralmente ricoperto da un “rivestimento” molle, flaccido e come svuotato: la pelle rilassata.

Lo scarso tono cutaneo è spesso un problema nella zona delle braccia, nella parte interna delle cosce e sull’addome.

Se già ti stai occupando di allenare la robustezza muscolare, non smettere di farlo. Ricorda, però, che puoi occuparti della perdita di densità cutanea con qualche utile accorgimento.

Cosa puoi fare per migliorare questo aspetto?

Scopri di più